Torino-Kiel

Gioie e dolori di un italiano in Germania

26.5.07

Mauro è tornato

Questa mattina mi sono svegliato verso le 7:30; Tommy mi ha leccato il braccio e mi ha fatto capire, con diversi toni di abbaiamenti, di voler uscire per sbrigare i suoi bisogni mattutini.
Mi sono vestito velocemente: jeans, maglietta, una felpa con cappuccio e una giacchetta primaverile; ho calzato le scarpe e con tanto di ombrello (non si può mai dire), ho fatto due passi con il cane più bello del mondo: Tommy per l'appunto.
Durante la notte ci sono state diverse precipitazioni; ho quindi evitato di inoltrarmi nel bosco dietro casa optando per la via che porta fino al ristorante, con biergarten, a ca. 300 mt. da casa.
Dopo la colazione, Nadja è andata con sua cognata Claudia in palestra.
Io ho trascorso un'oretta passando l'aspirapolvere (Tommy lascia un bel po' di peli sui vari tappetti di casa) e leggendo, in internet, alcuni articoli di giornali italiani quali La Repubblica e La Gazzetta Dello Sport.
Alle 11:15 ho lasciato casa e mi sono diretto, a bordo della mitica Panda Jolly, verso la palestra davanti alla quale mi sarei dovuto incontrare con Nadja.
Ho percorso, ad una velocità media di 80 Km/h, la Schnellstraße (una tangeziale - non a pagamento -) e ho preso l'uscita che porta sulla Eckernförde Straße. Ho scelto quest'uscita per dare un'occhiata al negozio di Mauro, che da circa un mese e mezzo è chiuso per vacanze e rinnovamenti vari, nella speranza di ritrovarlo aperto.
Nel frattempo la radio che ascoltavo in auto, N-Joy, trasmetteva una canzone dei Silbermond.
Ho superato l'incrocio con Westring ed eccolo li! È aperto! Mauro è tornato!
Mauro è tornato e ha riaperto il suo bellissimo piccolissimo graziosissimo locale: Punto Italia.
Fuori, al riparo dalla pioggia per mezzo di una bellissima tenda, ci sono due tavolini in legno con quattro sedie; dentro c'è il sole!
Mauro è di un'allegria contagiosa, il locale mi piace moltissimo e la magnifica semplicità del suo arredamneto mi riporta, con la fantasia, indietro nel tempo. Si può anche bere il chinotto! Ma dai! Che bello è!
Mi prepara un caffè, facciamo due chiacchiere e per un momento sono di nuovo in Italia: gli stessi sapori, gli stessi odori, lo stesso calore.
Sono andato a prendere Nadja, siamo tornati insieme da Mauro, ci siamo incontrati con Karsten e Meike e ci siamo goduti la dolce vita.
Mauro, grazie!

Etichette:

8 Comments:

At 8:38 PM, Anonymous Anonimo said...

ma veramente

 
At 1:04 PM, Anonymous Duss said...

Ciao e grazie della tua visita nel mio blog! :)
Vedo che anche tu sei espatriato! Come si sta nel profondo nord? :D

A presto!
Duss

 
At 5:10 PM, Blogger Torino-Kiel said...

Per Duss: è stato un piacere.
Ho sempre desiderato vivere in una città di mare; Kiel lo è.

 
At 1:25 PM, Anonymous Edoardo Scognamiglio said...

Mi puoi lasciare la tua email, devo scrivere una cosa in privato..

ciao!
Edoardo Scognamiglio

 
At 9:09 AM, Blogger Torino-Kiel said...

La mia email può essere vista sotto il mio profilo.

Ciao
Cristian

 
At 11:04 AM, Anonymous Anja said...

Kiel! ma deve essere bellissimo lassù..... ma allora sei tu che bisogna tenersi buono per aprire un chiosco di pritz e piadina sul mare del nord (vecchio trip mentale del mio blog)

Grazie per i preziosissimi link!!!

 
At 4:17 PM, Blogger Torino-Kiel said...

@anja:
Mi auguro che il tuo trip mentale si trasformi in un progetto reale! Quanto mi manca una buona piadina!
Ciao

 
At 11:26 AM, Blogger nonsisamai said...

ciao! è la prima volta che passo di qui (grazie ad anja!) ma sicuramente tornerò per leggere altre avventure di tommy e della germania.
a presto
nonsisamai

 

Posta un commento

<< Home